Le cose fatte con cuore (di frolla) vincono sempre (così dicon☺️): crostatine con marmellata e cioccolato bianco

6 giugno 2019Rita
crostatine cioccolato bianco marmellata

Buongiorno “addicted” della frolla dolce!

Quest’oggi ti propongo crostatine a prova di bis!

Una frolla al profumo di limone con una farcia veloce e golosa: un generoso strato di marmellata di visciole esaltata dalla dolcezza del cioccolato bianco fuso e dalla croccantezza delle mandorle tostate (fashion victim della nuova pasticceria!).
Un piccolo suggerimento? Gustatele tiepide in modo da godere pienamente della scioglievolezza del cioccolato bianco.
Queste crostatine sono state preparate, assaporate e condivise!
Ormai sta diventato il motto del mio blog!
Si, proprio così! Preparare “my frolla” per condividerla e gustarla con my friends fino all’ultima briciola!
Le cose fatte con cuore (di frolla) vincono sempre (così dicon☺️).

Ora ti lascio la ricetta per realizzare 6 crostatine (oppure una crostata del diametro di 20 cm.)  e una guida (sempre utile) per sciogliere il cioccolato bianco.

A tal riguardo, “un’anticipazione” per ottenere un cioccolato bianco fuso liscio e lucido.
Il cioccolato bianco è più difficile da sciogliere rispetto al cioccolato fondente perché ha un punto di fusione più basso.
Infatti, mentre la temperatura affinché il cioccolato fondente si sciolga è intorno ai 50° per  il cioccolato bianco e il cioccolato al latte è intorno ai  44°.
Il resto … lo trovi nella ricetta!

Ah, dimenticavo di dirti una variante golosa delle crostatine: marmellata di ciliegie e pinoli.
Io le ho provate entrambe: super ghiotte!
A te la scelta!

Stampa la Ricetta

  • Preparazione: 2 ore 30 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Tempo: 2 ore 70 minuti

Ingredienti

Crostatine con marmellata e cioccolato bianco

  • 150 gr. di burro
  • 100 gr. di zucchero a velo
  • 2 gr. di sale
  • 1/2 limone biologico
  • 30 gr. di uovo
  • 250 gr. di farina 00 biologica
  • 100 gr. di marmellata di visciole
  • 100 gr. di cioccolato bianco
  • q.b. di perle di cioccolato bianco
  • q.b. di mandorle bianche
  • q.b. di zucchero a velo

Preparazione

Frolla al limone

  • Miscela e setaccia le polveri con il sale.

  • Nella planetaria con il gancio oppure manualmente amalgama il burro, lo zucchero a velo e la scorza grattugiata del limone biologico.

  • Aggiungi l’uovo.

  • Ultima con le polveri.

  • Lavora velocemente fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

  • Forma un panetto e avvolgi nella pellicola.

  • Passaggio in frigo per almeno 2 ore (preferibilmente tutta la notte).

  • Preriscalda il forno statico a 170°.

  • Stendi la frolla in modo da ottenere uno spessore di 4 mm.

  • Fodera uno stampo per 6 crostatine oppure per una crostata.

  • Passaggio in forno per circa 20 minuti fintano che il bordo risulterà dorato.

Come sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria

  • Prendi il pentolino, riempi con tre dita d’acqua e porta a bollore.

  • Metti sopra un altro pentolino di dimensioni inferiori in modo che non tocchi in nessun modo l’acqua.

  • Abbassa la fiamma e inizia a fondere il cioccolato bianco mescolando spesso.

Come sciogliere il cioccolato bianco al microonde

  • Dividi il cioccolato a quadrotti.

  • Metti il cioccolato bianco all’interno di una ciotola di vetro oppure in un materiale adatto per il microonde.

  • Imposta la  funzione microonde a 500 W e fai 3 cicli da 25 secondi (per 100 gr. di cioccolato).
    Estrai e mescola ad ogni ciclo.
    Qualora la quantità del cioccolato bianco fosse maggiore dovrai proseguire per più cicli.

Come sciogliere il cioccolato bianco al forno

  • Passaggio in forno periscaldato a 45° per circa 10/12 minuti.

Ed ora il disordine scomposto prende forma

  • Lascia raffreddare completamente le crostatine.

  • Farcisci con la marmellata di visciole.

  • Adagia sul guscio le perle di cioccolato bianco, il cioccolato fuso e le mandorle a pezzetti.

  • Spolverizza con lo zucchero a velo.

Note fruttate

I limoni biologici oppure limoni non trattati che dir si voglia, sono frutti portati a maturazione naturalmente e che, quindi, non subiscono trattamenti per forzare la crescita, come, ad esempio, eliminare i parassiti e lucidare la buccia.
Ciò significa che i limoni si possono utilizzare in tutte le loro parti, non solo nella polpa, ma anche nella scorza, mantenendo inalterati tutti i principi nutritivi.
Le molteplici proprietà benefiche dei limoni sono:
1. presenza di vitamina A nella scorza;
2. ricchezza di oli essenziali;
3. alta presenza di flavonoidi.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente Prossimo Articolo