Torta salata al pesto

Torta salata pesto

7 Febbraio 2024cuoredifrolla

Torta salata pesto moderna con philadelphia e pomodori in versione sia moderna che classica e la ricetta del pesto fatto in casa, sono gli ingredienti del “menù” di questo post.
Inizio dalla base di frolla salata al pepe arcobaleno cotta in bianco con burro e uova pronta in pochi minuti.
Questa base è farcita con 3 ingredienti che sono il philadelphia, il pesto e i pomodori.
“La modernità dei pomodori” con la gelatina di passata di pomodoro è “confezionata” in un vortice al silicone, mentre “la classicità dei pomodori” è “rappresentata dai pomodori ciliegino.
Il tutto reso ancor più aromatico dalla “stagionalità” della menta, oppure del basilico.

Il sapore? La frolla salata punzecchiata da piccoli puntini neri del pepe arcobaleno farcita con il pesto, il philadelphia e il pomodoro stanno proprio bene insieme!

Come assaporare questa frolla salata? Un bicchiere di vino bianco leggero e delicato in compagnia dei tuoi amici.

Ora ti scrivo gli ingredienti e il procedimento di questa torta rustica, il lato salato del blog, in formato moderno e classico, la ricetta del pesto fatto in casa, la nota dei pomodorini a cuore, la nota del pepe arcobaleno che adoro e la ricetta di un’altra crostata rustica.
Ah, dimenticavo di dirti che se dopo questa frollosa lettura hai qualche dubbio sulla preparazione di questa torta rustica, scrivimi una mail a rita@cuoredifrolla.it, oppure lasciami un messaggio al nostro numero telefonico 3283973475.
Ti rispondo quanto prima risolvendo il tuo frolloso problema.
Al prossimo gustoso post!

Note di pepe arcobaleno
La miscela di pepe arcobaleno è realizzata con pepe bianco, verde, rosa e nero.
Adoro il profumo del pepe arcobaleno macinato al momento!
Vista la delicatezza del sapore può essere utilizzato anche come sostitutivo del sale.

Nota per pomodorini a cuore
Un’idea per la decorazione della torta rustica classica: pomodorini a cuore.
Come fare? Taglia i pomodorini dalla forma allungata in modo trasversale e fai combaciare le due parti con uno spiedino per un cuor di pomodorino.


Torta salata pesto moderna

  • 250 gr. di farina 00
  • 100 gr. di burro
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • una macinata di pepe arcobaleno
  • un pizzico di sale
  • 250 gr. di philadelphia
  • 3 cucchiai di pesto
  • 250 gr. di passata di pomodoro
  • 6 gr. di gelatina in fogli
  • foglioline di menta

Frolla salata al pepe

  • Impasta la farina con il burro a pezzetti.
  • Lavora quel poco che basta ad ottenere un panetto compatto ed omogeneo.
  • Aggiungi le uova sbattute con il sale e il pepe arcobaleno macinato al momento.
  • Avvolgi nella pellicola.
  • Passaggio in frigo per almeno 1 ora.
  • Stendi la frolla a 3 mm. con gli spessori.
  • Fodera la tortiera microforata.
  • Passaggio in forno statico a 165° per circa 30 minuti.
  • Lascia raffreddare completamente.

Cottura in bianco per stampo classico

  • Lascia raffreddare completamente.
  • Rivesti lo stampo classico con la frolla salata.
  • Bucherella la superficie con i rebbi della forchetta.
  • Metti sopra la carta forno e adagia le biglie di ceramica, oppure i legumi secchi.
  • Passaggio in forno statico a 165° per circa 30 minuti.


Sugo con passata di pomodoro

  • In un tegame a fiamma bassa metti l’olio evo con uno spicchio d’aglio intero per un paio di minuti.
  • Aggiungi la passata di pomodoro con un bicchiere d’acqua e un pizzico di sale.
  • Prosegui la cottura per circa 15 minuti fino a raggiungere una consistenza vellutata.

Gelatina di pomodoro

  • Metti la gelatina in fogli in ammollo per 5 minuti.
  • Asciuga e strizza la gelatina con lo scottex.
  • Aggiungi la gelatina in una piccola parte di passata calda e sciogli bene.
  • Unisci la restante passata e mescola bene.
  • Metti nello stampo al silicone e lascia raffreddare.
  • Passaggio in frigo per almeno 2 ore, fintanto che si stacca perfettamente dallo stampo al silicone.

Pesto alla genovese

  • 100 gr. di basilico
  • 200 gr. di olio evo 
  • 90 gr. di pinoli
  • 90 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • un pizzico di sale

Preparazione

  • Pulisci le foglie di basilico delicatamente.
  • Mixa metà olio evo, pinoli e aglio fino a ottenere una crema.
  • Aggiungi il basilico facendo molte pause e unisci gradualmente il restante olio e il sale.
  • Metti il pesto in una ciotola, aggiungi poco alla volta il parmigiano e amalgama il tutto.


Ed ora il disordine scomposto della torta salata al pesto prende forma

  • Aggiungi a una confezione di philadelphia da 175 gr. 3 cucchiai di pesto e mescola.
  • Farcisci il guscio di frolla salata.
  • Poni delicatamente il vortice di gelatina di pomodoro.
  • Metti il restante philadelphia nel sac a poche utilizzando la bocchetta a stella decora con 3 giri di philadelphia.
  • Guarnisci con le foglioline di menta.


Torta salata al pesto classica

  • 250 gr. di farina 00
  • 100 gr. di burro
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • una macinata di pepe arcobaleno 
  • un pizzico di sale
  • 175 gr. di philadelphia
  • 3 cucchiai di pesto
  • 10 pomodorini ciliegino
  • foglioline di menta

Frolla salata al pepe 

  • Impasta la farina con il burro a pezzetti.
  • Lavora quel poco che basta ad ottenere un panetto compatto ed omogeneo.
  • Aggiungi le uova sbattute con il sale e il pepe arcobaleno macinato al momento.
  • Avvolgi nella pellicola.
  • Passaggio in frigo per almeno 1 ora.
  • Stendi la frolla a 3 mm con gli spessori in una tortiera microforata, oppure in uno stampo classico.
  • Passaggio in forno statico a 165° per circa 30 minuti.
  • Lascia raffreddare completamente.

Ed ora il disordine scomposto della torta salata al pesto moderna prende forma 

  • Aggiungi a 175 gr. di philadelphia 3 cucchiai di pesto e mescola.
  • Farcisci con il philadelphia il guscio di frolla salata.
  • Taglia i pomodorini a metà, condisci con un pizzico di sale e un filo d’olio.
  • Decora la superficie con i pomodorini.
  • Guarnisci con le foglioline di menta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente Prossimo Articolo